News

CINQUE DIFFERENTI AREE, UN UNICO SUCCESSO

La presenza di un centro espositivo, arricchito da una serie di servizi dedicati agli addetti ai lavori giunti nella capitale iberica per seguire la rassegna iridata, è stato accolto con unanime entusiasmo:

– Nella sala Kentia, tra italianissimi snack, bevande e caffè, i visitatori di Spazio Italia hanno seguito in televisione le prove iridate accanto a corridori e tecnici che vi si riunivano per assistere alle gare che non li vedevano direttamente impegnati.

– La sala Secuoya I è stata meta di un incessante pellegrinaggio da parte di corridori e staff azzurro che grazie ai due internet point in essa allestiti hanno potuto mantenere i contatti con l’Italia attraverso l’uso dell’e-mail, oltre che aggiornarsi sulle ultime notizie.

– Frequentatissima la sala stampa allestita all’interno della sala Secuoya II, che sin dal giorno di apertura di Spazio Italia Madrid 2005 è divenuta punto di riferimento per i giornalisti italiani al seguito della rassegna iridata: la possibilità di poter lavorare immediatamente dopo aver seguito una conferenza stampa o parlato con un corridore è stata accolta con entusiasmo, al pari del servizio di rassegna stampa offerto al mattino dall’ufficio stampa di Spazio Italia.

– Una bellissima suite, allestita a studio televisivo, ha ospitato un salottino interviste nel quale i giornalisti di RaiSport hanno raccolto pensieri e speranze degli azzurri alla vigilia delle gare.

– La sala Garnacha ha fatto da cornice alla conferenza stampa che venerdì ha visto riunite tutte le nazionali su strada ed al cocktail di arrivederci che ieri ha chiuso la prima edizione di Spazio Italia.